Glossario del Legno

Cerca nel glossario (espressione regolare permessa)
Inizia con Contiene Termine esatto Foneticamente simile
Tutto A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Termine Definizione
a.d.
Abbreviazione usata nel commercio dei legnami in luogo della dicitura inglese: air-dried = essiccato all'aria.
a.f.b.
Abbreviazione, usata nel commercio del legname, della dicitura inglese allowance for bark = tolleranza per corteccia.
a.l.
Abbreviazione usata nel commercio dei legnami in luogo della dicitura inglese: all lenghts = tutte le lunghezze.
a.w.
Abbreviazione usata nel commercio dei legnami in luogo della dicitura inglese: all widths = tutte le larghezze
abbattimento
Operazione con la quale si fa cadere un albero.
abbiosciamento
Avvizzimento degli alberi dovuto alla decorticazione o all'incisione anulare dei fusti (anellatura o cercinatura).
abetella
v. antenna di abete.
abrasivi
Sostanze ad elevato grado di durezza usate per levigare marmi, pietre, vetri, metalli, legni, ecc.
accatastamento (coefficiente di) o coeff
Rapporto tra il volume effettivo del legno (in tondo, in tondelli, in squarti, in pezzi qualsiasi, in lavorati) contenuto in una data catasta ed il volume sterico, cioè quello vuoto per pieno, della stessa. È sempre inferiore a 1, e tanto più piccolo quanto più irregolari sono i pezzi.
accatastamento del legname
Operazione con la quale il legname abbattuto e depezzato viene riunito in mucchi di forma regolare per essere conservato prima di essere trasportato o impiegato.
Accecare una vite
Eseguire un foro in cui penetra la testa della vite, che così scompare dalla superficie e può essere nascosta stuccando il foro.
accetta o scure
Attrezzo costituito da una testa metallica, con uno o due bordi taglienti, infilata in un manico. Viene utilizzata per il taglio degli alberi e per la lavorazione del legno. Quelle di maggiori dimensioni vengono usate per la squadratura delle travi: ascia.
acciarino
Una sbarretta cilindrica d'acciaio indurito, in genere con un manico in legno, usata per affilare raschietti e rasiere.
acqua di imbibizione
È l'acqua libera all'interno delle cavità cellulari dei tessuti legnosi.
acqua di saturazione
Acqua legata alle pareti delle cellule legnose.
acqua di vegetazione
Acqua contenuta nei tessuti vegetali freschi.
acro
Unità inglese di misura per le superfici, pari a 0,4047 ha.
adroma
v. xilema.
affilatrice
Macchina usata per l'affilatura automatica delle lame da sega.
affilatura
Rigenerazione del tagliente di una lama mediante la pietra a olio.
agglomeranti
Miscuglio di sostanze addizionate fra loro che una volta sciolte con altro materiale consentono di ottenere un tutto uno che può servire per scopi costruttivi: la calce, il cemento ed il gesso che con aggiunta di acqua vengono uniti alla sabbia per dar luogo alle malte, o alla lana di legno…
agglomerati di legno
v. pannello agglomerato.
agglomerati di sughero
Prodotto ottenuto mediante vari processi di agglomerazione del granulato di sughero. Può essere ottenuto con addizione di legante estraneo o con procedimenti termici particolari, senza addizione di altre sostanze.
aghifoglie
Piante con foglie a forma di aghi: è considerato sinonimo di conifere o resinose.
aia carbonile
Spiazzo pianeggiante dove si pratica la carbonizzazione della legna in carbonaie all'aria aperta. Sono situate vicino al luogo di raccolta del legname, riparate dalle intemperie e vicino all'acqua, indispensabile per l'estinzione del carbone. Il suolo non deve essere nè troppo compatto nè troppo sciolto.
albero
Denominazione assegnata ad una pianta con caule legnoso di discreto sviluppo, indiviso fino ad una certa altezza. Le dimensioni degli alberi variano entro limiti molto ampi: i maggiori alberi conosciuti si trovano tra gli eucalipti per i quali si citano altezze di 150 m e diametro di 10 m, e le sequoie (massima altezza 116 m diametro di oltre 9 m): quest'ultimo genere è anche uno di quelli di maggior longevità, dato che in sezioni basali ancora in perfetto stato si son contati oltre 4000 anni. L'età massima sino ad ora riscontrata in un albero appare però essere quella di un fusto di Pinus aristata Engelm della California nel quale furono contati 4600 anelli.
albero modello
Termine usato nelle scienze forestali per indicare un albero il cui fusto può ritenersi rappresenti la media di un dato assieme di alberi della stessa specie legnosa cresciuti in uno stesso bosco.
alburno
Legno alla periferia dei tronchi, composto di cellule ancora funzionanti e nelle quali non è ancor avvenuto alcun fenomeno di duramificazione. È generalmente di colore chiaro ed è più alterabile del durame.
alcool metilico
v. spirito di legno.
ale
v. tirasucchio.
logo tuttolegno

MILANO | Via Frugoni 1 | +39 02 36631784

COLLEGATI A NOI !