gemma

Cerca nel glossario (espressione regolare permessa)
Inizia con Contiene Termine esatto Foneticamente simile
Tutto A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Termine Definizione
gemma
Formazione rotondeggiante od ovale più o meno allungata da cui derivano i nuovi organi di una pianta. Essa racchiude il tessuto embrionale che si conserva durante il periodo di riposo e che alla ripresa vegetativa riformerà nuovi getti, foglie e fiori. Tale cono vegetativo è protetto da una serie di foglioline trasformate, dette pérule, di aspetto scaglioso e strettamente embriciate fra di loro,spesso secernenti resine speciali o provviste di fitta peluria. Nei riguardi della loro posizione le g.diconsi: laterali se disposte su tutta la superficie di un ramo, ascellari se all'ascella delle foglie, apicali o terminali se continuano l'accrescimento principale del fusto. In relazione agli organi cui danno origine si hanno: g. a legno, se originano nuovi germogli: sono piccole, allungate e situate all'ascella delle foglie o all'estremità dei rametti g. a fiore o a frutto se producono fiori e successivamente frutti: sono più grosse delle precedenti; g. miste quelle che originano un germoglio a legno che porterà poi il frutto (vite, nocciolo, cotogno).In base all'epoca del loro sviluppo le gemme a legno si distinguono in: g. normali che schiudono regolarmente al primo anno; g. dormienti o proventizie che pur essendo gemme normali non schiudono subito ma permangono allo stato latente per un tempo più o meno lungo e si sviluppano se si recide il getto nella loro immediata vicinanza; g. sostitutive che si trovano generalmente vicino a quelle normali che provvedono a sostituire nel caso che queste non possano svilupparsi (diconsi anche sottogemme); g. avventizie che non sono preesistenti ma si formano a seguito di azione traumatica che fa affluire in quel punto una maggiore quantità di sostanze nutritive
logo tuttolegno

MILANO | Via Frugoni 1 | +39 02 36631784

COLLEGATI A NOI !